Ma sopra tutte le invenzioni stupende qual eminenza di mente fu quella di colui che s’immaginò di trovar modo di comunicare i suoi più reconditi pensieri a qualsivoglia altra persona benché distante per lunghissimo intervallo di luogo e di tempo? Con qual facilità? Con i vari accozzamenti di venti caratteruzzi sopra una carta (Galileo Galilei).

     

Venti caratteruzzi